Scarica Norma Uni Cig 7129 2001

Scarica Norma Uni Cig 7129 2001 Scarica Norma Uni Cig 7129 2001

NORMA UNI CIG SCARICA - Mar 06, Materiali - Tubazioni 2. Nov 07, I titoli di efficienza energetica Cosa sono Come partecipare al progetto Il registro Gli operatori abilitati La. SCARICA NORMA UNI CIG - Prospetto 6 - Tubi di acciaio corrugato - Diametri e spessori. Dichiarazione di conformità e allegati obbligatori impianti gas Update Domenica 17 Marzo. SCARICA NORMA UNI CIG - UN Terza edizione. DICEMBRE Gas planls br dornestic use bed by nelwork La presente norma stata elaborata dal CIG, ente foderato all'UNi. Norma italiana Impianti a gas per uso domestico UNI CIG alimentati da rete di distribuzione.

Nome: norma uni cig 7129 2001
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file: 61.31 Megabytes

SCARICARE CONTRATTO FORESTERIA

La quarta, infine, è dedicata alla messa in servizio degli apparecchi di utilizzazione aventi singola portata termica nominale massima non maggiore di 35 kW, sia degli impianti gas di nuova realizzazione o dopo un intervento di modifica o sostituzione di apparecchio.

Gli apparecchi a gas devono essere installati ad una distanza di almeno 1,5 m da eventuali contatori, siano essi elettrici o del gas. Per la messa in servizio e la manutenzione vedere UNI Riferimenti normativi La presente norma rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni contenute in altre pubblicazioni.

Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati del testo e sono di seguito elencati. UNI 7129:2015: guida al Testo Unico per gli impianti a gas Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive modifiche o revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte nella presente norma come aggiornamento o revisione. Per i riferimenti non datati vale lultima edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento compresi gli aggiornamenti.

Legislazione Merci Pericolose. Documenti Merci Pericolose. Menu Certifico Safety Software certifico. Download Preview Ai sensi della l egge n. Vademecum illustrato Impianti gas domestici N.

Vademecum illustrato impianti gas domestici N. Articoli correlati Documenti impianti riservati. Dic 27, Nov 04, Dichiarazione di conformità e allegati obbligatori impianti gas Update Gen 10, Le guaine possono essere di materiale a metallicoa metallico b o polimerico.

È stato ridotto il tempo di collaudo ed è stata inserita una maggiore tolleranza nella lettura.

In tal modo è stato acclarato che la tolleranza assoluta non esiste. Sono state introdotte modifiche in merito ai punti della norma relativi aimerito ai punti della norma relativi ai locali di installazione non presidiati che verranno dotati di sistemi permanenti di aerazione 33 E più precisamente: i locali presidiati, nei quali sono installati apparecchi di qualsiasi tipo,installati apparecchi di qualsiasi tipo, devono aerati e, ove necessario, ventilati.

In particolare: 35 I locali di installazione degli impianti alimentati a gas avente densità relativa maggiore di e degli apparecchi di portata termica nominale massima maggiore di, 38 Il metodo applicato in presenza di apparecchiapplicato in presenza di apparecchi di tipo o di apparecchi di cottura di termocoppia.

La misura della differenza di pressione deve essere eseguita con strumenti di misura della pressione,strumenti di misura della pressione, aventi le caratteristiche minime di seguito riportate.

E' stata inserita la possibilità di evacuare i prodotti della combustione attraverso canne collettive in pressioneattraverso canne collettive in pressione positiva con dispositivi che non permettono il ritorno dei prodotti della combustione negli apparecchi non in funzione.

Vademecum Impianti a gas uso domestico 1 UNI Certifico Srl

È possibile progettare e installare canne collettive in pressione positiva al servizio di caldaie di tipo con ventilatore. Nel caso di sostituzione di un vecchio apparecchio collegato ad una canna collettiva, vigeva il concetto di similarità.

Con la nuova norma è possibile sostituire la vecchia caldaia di tipo tradizionale con una a condensazione. E' stata inserita la prescrizione che se tra la posa di un apparecchio e la suatra la posa di un apparecchio e la sua messa in servizio trascorrono più di mesi, prima della messa in servizio è necessario effettuare: 78 Trae origine dalla norma UNI e non impone, a differenza di questa che,non impone, a differenza di questa che, come abbiamo già detto, andrà ritirata, lo scarico delle condense direttamente nelle fognature.

SCARICARE RPF ONLINE

Lo scarico delle condense avvenire nel rispetto della legislazione vigente in materia. Gli apparecchi a condensazione essere collegati all'impianto di scarico delle condense 85 Nuovi articoli. Nel caso di elevate dilatazioni della tubazione in polietilene, necessario adottare adeguati provvedimenti al fine di evitare lo sfilamento del tubo dal raccordo di giunzione al contatore.

I tubi di polietilene devono avere caratteristiche qualitative e dimensionali non minori di quelle prescritte dalla UNI EN Per i diametri di uso corrente, gli spessori minimi da impiegare sono indicati nel prospetto 3.

Giunzioni per tubi di polietilene Le giunzioni dei tubi di polietilene possono essere realizzate mediante:. Dispositivi di intercettazione per tubi di polietilene I dispositivi di intercettazione rubinetti per i tubi di polietilene possono essere di materiali plastici conformi alla UNI EN, o in alternativa metallici conformi alla UNI EN, sempre con le medesime condizioni di posa di cui in 4.

I rubinetti in materiale plastico possono essere installati solo in pozzetti dedicati oppure, se espressamente previsto dal fabbricante, anche direttamente nel terreno.

In ogni caso deve essere garantita la manovrabilit dei rubinetti. Le tubazioni del gas devono essere posate preferibilmente allesterno dell'edificio per esempio cortili, pareti perimetrali, muri di cinta, ecc.

NORMA UNI CIG SCARICARE - Sai che il nuovo registro deve essere compilato dall'installatore Feb 23, La superficie di chiusura, anche se grigliata, deve essere di tipo rimovibile. SCARICA NORMA UNI CIG - In particolare è redatto in riferimento alla Guida per Leggi tutto. Norme armonizzate - Lista. Nov 01, Per il dimensionamento dell'impianto interno si. NORMA UNI CIG SCARICA - Documenti Legislazione Prevenzione Incendi. Nome utente Password Ricordami. Decreto legislativo del Leggi tutto. Gen 21, Mar 06, La norma di riferimento.

Le tubazioni metalliche acciaio, rame installate allesterno ed a vista devono essere collocate in posizione tale da essere protette da urti e danneggiamenti. In particolare ove necessario per esempio zone di transito o stazionamento di veicoli a motore, le tubazioni, devono essere protette con guaina di acciaio, di spessore non minore di 2 mm, per unaltezza non minore di 1,5 m.

In alternativa alla guaina in acciaio, possono essere utilizzati elementi o manufatti aventi caratteristiche di resistenza meccaniche equivalenti. Tali accorgimenti non sono richiesti per le tubazioni posate nelle canalette nicchie ricavate direttamente nellestradosso, quando queste ultime garantiscono la protezione rispetto agli urti accidentali. Le tubazioni a vista devono essere ancorate alla parete perimetrale esterna o ad altre idonee strutture per evitare scuotimenti e vibrazioni.

Inoltre le tubazioni devono essere posate prevedendo vincoli, ancoraggi, staffature, ed eventualmente protette, in modo tale che le dilatazioni e le compressioni non provochino deformazioni permanenti o non ammissibili. Alcuni esempi di posa sono riportati nellappendice C.

Le tubazioni possono essere collocate:. In ogni caso le tubazioni di adduzione gas devono essere protette con materiali aventi classe A1 di reazione al fuoco secondo UNI EN La protezione di cui sopra pu essere realizzata, mediante un tubo guaina passante di metallo, avente diametro interno di almeno 10 mm maggiore del diametro esterno della tubazione gas e spessore non minore di 2 mm materiali e spessori diversi devono comunque garantire una protezione equivalente.

Inoltre la protezione deve essere dotata, al suo interno, di idonei distanziatori. In questo caso gli ancoraggi della protezione devono essere realizzati con materiali di classe A1.

In alternativa, a quanto sopra indicato, la tubazione metallica pu essere posta sotto traccia, secondo le prescrizioni di cui al punto 4. Nellattraversamento di muri perimetrali esterni, mattoni pieni, mattoni forati e pannelli prefabbricati, il tubo di adduzione gas non deve presentare giunzioni, ad eccezione della giunzione di ingresso e di uscita vedere figura 2 e deve essere protetto con guaina passante impermeabile al gas.

La guaina pu essere indifferentemente metallica o di materiale polimerico la guaina deve avere diametro interno maggiore di 10 mm rispetto al diametro esterno della tubazione. Attraversamento di muri perimetrali esterni in mattoni pieni Legenda 1 Ambiente esterno 2 Ambiente interno 3 Tubo guaina 4 Sezione libera 5 Sigillatura 6 Tubazione gas 7 Intonaco esterno 8 Intonaco interno 9 Raccordo di giunzione.

Nell'attraversamento di muri perimetrali esterni, la sezione libera fra tubo guaina e tubazione gas deve essere sigillata con materiali adatti per esempio silicone, cemento plastico e simili in corrispondenza della parte interna del locale vedere figura 2 e figura 3.

SCARICARE NORMA UNI CIG - La canaletta deve essere realizzata con materiali resistenti agli agenti atmosferici. Decreto legislativo del Leggi tutto. SCARICARE NORMA UNI CIG - Norma italiana Impianti a gas per uso domestico UNI CIG alimentati da rete di distribuzione.. Gli apparecchi di cottura devono sempre scaricare i prodotti della. solo in locali permamentemente ventilati secondo la norma UNI. SCARICA NORMA UNI CIG - Menu Certifico Safety Software certifico. Relativamente alla UNI Mar 11, Certificato collaudo impianto fotovoltaico Il certificato di collaudo.

Nellattraversamento di solette e di muri perimetrali esterni provvisti di intercapedine daria, o riempita con altro materiale isolante combustibile, la guaina deve essere esclusivamente metallica vedere figura 3. Attraversamento di una parete perimetrale esterna con intercapedine daria Legenda 1 Ambiente esterno 2 Ambiente interno 3 Guaina metallica 4 Sezione libera 5 Sigillatura 6 Tubazione gas 7 Intonaco esterno 8 Intonaco interno 9 Raccordo di giunzione 10 Intercapedine daria. Nell'attraversamento di solai il tubo deve essere infilato in una guaina sporgente almeno 20 mm dal filo piano pavimento e la sezione libera fra il tubo di adduzione gas e la guaina deve essere sigillata nella parte superiore con materiali adatti per esempio silicone, cemento plastico e simili.

La guaina pu essere indifferentemente metallica o di materiale polimerico. In ogni caso, nella posa delle tubazioni non consentito luso di leganti, malte o materiali similari che possono risultare corrosivi per la tubazione vedere figura 4. Attraversamento di solai Legenda 1 Tubazione gas 2 Sezione libera 3 Sigillatura 4 Guaina 5 Raccordo di giunzione Dimensioni in millimetri.

Nel caso di tubazioni di polietilene sono ammessi cambiamenti di direzione utilizzando le caratteristiche di flessibilit del tubo, purch il raggio di curvatura non sia minore di 20 volte il diametro del tubo stesso.

Se il gruppo di misura contatore o il punto dinizio non ubicato allinterno dellalloggio, o in spazi di esclusiva pertinenza dell'alloggio stesso balconi, cortili, giardini, ecc. Tale dispositivo deve essere in posizione accessibile. In alternativa al rubinetto di intercettazione generale possibile installare un dispositivo d'intercettazione elettrovalvola, conforme alla UNI EN, azionato da comando a distanza il cui dispositivo di manovra pulsante, interruttore, ecc.

Lelettrovalvola con comando a distanza, vedere punto 4. Nel caso in cui allinterno dellunit abitativa alloggio installato un solo apparecchio e la tubazione interessa un solo locale, il dispositivo di intercettazione generale pu coincidere con il rubinetto dutenza. Nel caso di impianti interni di distribuzione gas particolarmente complessi ammesso sezionare le diverse parti dellimpianto utilizzando dispositivi di intercettazione conformi alla UNI EN A monte di ogni apparecchio di utilizzazione, e cio a monte di ogni collegamento flessibile o rigido, fra l'apparecchio e l'impianto interno, deve sempre essere inserito un rubinetto di utenza, posto in posizione accessibile.

Tale rubinetto pu essere parte integrante o fornito con lapparecchio vedere punto 4.

I punti terminali dell'impianto, per i quali previsto un successivo allacciamento degli apparecchi di utilizzazione, devono essere dotati di rubinetti di intercettazione e muniti di un tappo filettato in uscita dello stesso. Il rubinetto pu essere evitato nelle predisposizioni per possibili ampliamenti futuri dellimpianto interno, in questi casi la tenuta della tubazione deve essere realizzata con idonei tappi filettati o saldati.

Sulla linea di adduzione gas, costituita da tubazioni metalliche, derivata da altre tipologie di impianto figura 1b e figura 1c deve essere installato un giunto isolante monoblocco giunto dielettrico immediatamente a valle del punto di inizio. Per gli aspetti relativi ai collegamenti tra le tubazioni del gas e gli impianti di terra, equipotenziali, ecc. Non consentito il sottopasso degli edifici, ovvero la percorrenza delle tubazioni sotto le fondamenta, allinterno di vespai e intercapedini non accessibili.

Non e consentito posare le tubazioni del gas direttamente sotto traccia, anche se con guaina, nel lato esterno dei muri perimetrali delledificio e delle sue pertinenze.

Non consentita la posa delle tubazioni sotto traccia, compreso sotto pavimento, nei locali costituenti le parti comuni delledificio.

Non consentito il contatto con leganti, malte o altri materiali che risultino corrosivi per le tubazioni. Non consentita la posa in opera di tubi del gas a contatto con pali di sostegno delle antenne televisive. Inoltre non consentito il contatto con tubazioni dell'acqua per i parallelismi e gli incroci il tubo del gas, se in posizione sottostante, deve essere protetto con opportuna guaina impermeabile, in materiale polimerico.

In alternativa possono essere utilizzati tubi in rame con rivestimento esterno conformi alla UNI o tubi in acciaio con rivestimento esterno conformi alla UNI o UNI Non consentita la collocazione delle tubazioni del gas nei camini e canne fumarie, asole tecniche utilizzate per lintubamento, nei condotti per lo scarico fumi, delle immondizie, nei vani per ascensori e aperture di ventilazione ed altre strutture destinate a contenere servizi elettrici e telefonici.

Non consentito collocare giunzioni filettate e meccaniche allinterno di locali non aerati o non aerabili.

Non consentito, per gas aventi densit relativa maggiore di 0,8 installare tubazioni, a vista o in canaletta non a tenuta, in locali con pavimento al di sotto del piano di campagna. Non consentito l'uso delle tubazioni del gas come dispersori, conduttori di terra o conduttori di protezione di impianti e apparecchiature elettriche CEI, impianti telefonici compresi.

Non consentita la posa delle tubazioni di polietilene allinterno del perimetro del corpo delledificio. Modalit di posa delle tubazioni gas allesterno della singola unit immobiliare La scelta del tracciato per la posa in opera delle tubazioni gas deve essere fatta nel rispetto della legislazione vigente. Allesterno allunit immobiliare le tubazioni possono essere installate:. Le tubazioni a vista devono essere installate in conformit ai criteri generali di cui al punto 4.

Gli elementi di ancoraggio, per tubi di acciaio, devono essere distanti luno dallaltro non pi di 2,5 m per i diametri sino a 33,7 mm e non pi di 3,0 m per i diametri maggiori.

Per tubi di rame, le distanze consigliate per lo staffaggio sono indicate nel prospetto 4. Distanze massime consigliate per lo staffaggio dei tubi di rame Diametri esterni della tubazione mm. Sulla parete perimetrale esterna delledificio consentita la posa delle tubazioni del gas allinterno di una canaletta di protezione.

La canaletta pu essere costituita da materiale metallico o plastico. Inoltre la canaletta deve avere riferimenti esterni che segnalano la presenza di tubazioni del gas al suo interno. La canaletta pu essere ancorata o ricavata direttamente nellestradosso della parete esterna vedere figura 5b. In questultimo caso le pareti, che definiscono alloggiamento, devono essere rese stagne verso linterno della parete nella quale ricavato.

Tale operazione pu essere fatta anche mediante idonea rinzaffatura di malta di cemento. Legenda a Canaletta ancorata b Canaletta ricavata nellestradosso della parete esterna 1 Intonaco 2 Canaletta 3 Tubazione gas 4 Griglia o superficie chiusa 5 Ancoraggio tubo gas 6 Mattoni forati 7 Malta di cemento 8 Canaletta - nicchia. Per i gas di densit relativa allaria maggiore di 0,8 la canaletta non pu scendere al di sotto del piano campagna.

Installazione di tubazioni interrate Le tubazioni interrate devono avere sul loro percorso riferimenti esterni in numero sufficiente a consentirne la completa individuazione quali, per esempio targhe da fissare a muro o sul terreno atte ad individuare lasse della tubazione.

Le tubazioni devono essere posate su un letto di sabbia o di materiale vagliato granulometria non maggiore di 6 mm, di spessore minimo mm e ricoperte, per altri mm con materiale dello stesso tipo.

Nel caso in cui la tubazione fuoriesca dal terreno allesterno delledificio, subito dopo luscita fuori terra, la tubazione deve essere segnalata con il medesimo colore per almeno mm o altro riferimento permanente tubo con rivestimento di colore giallo, etichetta con scritta "GAS", ecc. Tale disposizione pu non essere applicata per il tratto di tubazione di collegamento al gruppo di misura.

La profondit d'interramento della tubazione, misurata fra la generatrice superiore del tubo ed il livello del terreno, deve essere almeno pari a mm vedere figura 6.

SCARICARE SUONERIE GRATIS SENZA ABBONAMENTI

Profondit di interramento Legenda 1 Nastro di segnalazione 2 Materiale di risulta 3 Sabbia Dimensioni in millimetri. Sistemi di rivelazione incendi — Certifico Srl I controlli vengono divisi in varie fasi, vediamo le principali. Verifica delle condizioni e delle segnalazioni di allarme Ciascun rivelatore di fumo, fiamma, temperatura o pulsante, è mandato in allarme per verificare: Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou.

Altri sistemi di segnalazione e comando Per il controllo funzionale di sistemi diversi da quelli indicati nei punti precedenti o di apparecchiature da sottoporre a prova singolarmente, deve nui applicato il metodo di verifica più appropriato e seguendo le indicazioni del costruttore.

SCARICA NORMA UNI CIG 7129 2001 -

Thank you for interesting in our services. Particolare attenzione deve essere tenuta nei confronti di segnalazioni di mancanza di alimentazione oppure di anomalia sulle linee di rivelazione.

La manutenzione obbligatoria secondo la legislazione vigente dei sistemi di rivelazione incendio deve essere eseguita con la periodicità minima indicata nel prospetto 1.

Registrazione del documento di intervento sottoscritto dal personale tecnico qualificato incaricato della manutenzione.